VALENZA JEWELRY WEEK 2024

VALENZA JEWELRY WEEK 2024:

E’ nei giorni 16, 17 e 18 maggio che si è svolta la seconda edizione della “Valenza Jewelry Week”, kermesse valenzana dedicata al gioiello in tutte le sue declinazioni.

Dedichiamo l’immagine di copertina a sottolineare il rapporto di collaborazione che esiste tra l’Amministrazione Comunale, qui rappresentata dal Sindaco Maurizio Oddone e dagli assessori Rossella Gatti e Boccardi, e il tessuto imprenditoriale e professionale della città. 

Anche quest’anno al nostro studio è stato chiesto di collaborare per creare un una serie di eventi nello storico Palazzo Terzano. 

_________________________________

 

Una tre giorni che ha visto Valenza permeata da una vivacità che contraddistingue gli eventi in grado di coinvolgere un pubblico proveniente da tutta Italia.

Come per la prima edizione, l’Amministrazione Comunale ci ha chiesto di aprire le porte di Palazzo Terzano per offrire ai visitatori la possibilità di respirare atmosfere che solo le residenze storiche sanno regalare. Anche per questa edizione ci siamo riservati la possibilità di ospitare differenti attori del nostro territorio. In primis l’ormai storico IIS Benvenuto Cellini di Valenza che, come nella passata edizione, ha pacificamente invaso il primo cortile con differenti postazioni. A partire da quella in cui alcune studentesse del Liceo Artistico facevano meravigliose caricature a chi si sentiva di affrontare l’esperienza. Dirigente Scolastico Ing. Alberto Raffo e  sottoscritto in prima fila. Sotto il porticato, retto da due colonne seicentesche, sono stati esposti due eleganti abiti realizzati dalle studentesse utilizzando le mascherine chirurgiche. Incredibili il risultato e la bellezza di quanto fatto. Brave!

 

(Uno degli abiti realizzati dalle studentesse dell’IIS Benvenuto Cellini di Valenza)

L’androne del palazzo ha ospitato due tele di grandi dimensioni rappresentanti figure femminili. La collocazione e la particolare retroilluminazione hanno catturato l’attenzione di ogni visitatore suscitando ammirazione e fascino. Fascino che si è perfettamente completato con la struttura architettonica di questo androne settecentesco.   Anche in questo caso, alle studentesse del Cellini il complimento per aver realizzato due vere opere che potrebbero trovare collocazione in una galleria d’arte.

 

(L’androne impreziosito da queste due bellissime tele realizzate dalle studentesse dell’IIS Cellini)

Un’altra importante  presenza è stata quella di due Maestri di musica classica appartenenti all’Istituto D’Istruzione Paolo e Rita Borsellino di Valenza. Un Duo di chitarra e violino che ha regalato atmosfere in grado di affascinare ogni visitatore. Note che si sono propagate dai cortili sino ad arrivare alle vie limitrofe. Bellissima l’immagine del Dirigente del plesso, Prof. Maurizio Carandini che,  durante una breve pausa, si è concesso un momento di relax allietato dalle note dei due  bravissimi esecutori. la collocazione naturale dei due artisti è stata quella di preparare la loro postazione tra le colonne seicentesche che delimitano il porticato. Struttura architettonica e acustica in grado di impreziosire una performance di altissimo livello.

 


(Due immagini alle quali dobbiamo aggiungere le note che hanno permeato ogni angolo dei cortili e le vie antistanti il palazzo)

Nel secondo cortile abbiamo ospitato due scintillanti auto del concessionario Rolandi Auto, storico concessionario alessandrino BMW, Mini e BMW Motorrad. Partner abituale per gli eventi nel palazzo, in questa occasione ci ha concesso di esporre una fiammante Mitsubishi affiancata da una bellissima Sportequipe 6, due modernissime sport utility dotate di ogni confort. Ma le attrazioni motoristiche non sono finite qui. A completare il quadro, una performante BMW R12 appena presentata per questa stagione. Le linee sportive unite ad un nuovissimo colore verde metallizzato hanno letteralmente rapito ogni visitatore, prescindendo dall’età. Lo storico bicilindrico boxer di casa BMW ha fatto il resto.

 

(La splendida BMW R12, prima donna che ha affascinato visitatori di ogni età) 

 

L’apertura del palazzo è stata nobilitata dalla visita del Ministro Paolo Zangrillo venuto a Valenza per l’inaugurazione del Museo dell’Arte Orafa. Museo che ora trova sede nell’antistante complesso di San Domenico caratterizzato dalla seicentesca Torre Civica. Un ulteriore passo per riqualificare il Centro Storico della città di Valenza. Indubbia la rilevanza della presenza del Ministro Zangrillo, in grado di aver dato all’evento una patente di  Al Ministro Zangrillo il nostro grazie per gli apprezzamenti rivolti al palazzo e al contributo che fornisce ad ogni evento che coinvolge l’intera città.

(Un grande onore aver ospitato il Ministro Paolo Zangrillo)

Un’ondata di allegria è stata regalata dalle tante scolaresche che sono venute a farci visita accompagnate dai loro insegnanti. Classi di ogni età e grado. Sempre un grande piacere ospitare così tanti studenti e, altrettanto piacevole, rispondere alle tante domande fatte sulla storia del palazzo.

Una tre giorni che ci lascia il segno delle tante strette di mano e altrettanti apprezzamenti entusiastici da tutti coloro che non erano mai entrati a passeggiare in questi antichi cortili. Una comunicazione fatta di tante relazioni, di tanti aneddoti legati alla storia di Valenza e a quella della nascita di molte attività legate al mondo della gioielleria. Tante delle quali sono proprio nate all’interno dei cortili di Palazzo Terzano.

________________________________________

Palazzo Terzano. Un riferimento per gli eventi nella città di Valenza. Una ferma volontà, contribuire a riqualificare il centro Storico di Valenza fornendo una location in grado di far vivere emozioni uniche in grado di essere ricordate.
I nostri ringraziamenti al Sindaco Maurizio Oddone, al Vicesindaco Luca Rossi, agli Assessori Rossella Gatti e Alessia Zaio per la collaborazione e la disponibilità a mantenere una positiva sinergia tra istituzioni e tessuto economico e sociale della città.

__________________________________________