Studio

Una lunga e datata tradizione nell’ambito delle Relazioni Pubbliche caratterizza la nostra esperienza.

E’ negli anni ’50 che tutto ebbe inizio.

Gli anni del dopoguerra, anni in cui il desiderio di rinascita e di riscatto posero le basi di quello sviluppo socio economico che, di lì a poco, avrebbe trasformato l’Italia. La nascita di un nuovo tessuto economico, fatto di attività artigianali, aziendali e professionali. Tessuto che necessitava il paritario sviluppo di relazioni pubbliche ispirate ad un concetto di elevata professionalità, capace di renderci idonei a gestire relazioni con ogni genere di interlocutori, italiani e soprattutto esteri.

Fu il Dott. Giulio Cirri , dirigente d’azienda, classe 1921, a comprendere la centralità e l’importanza delle Relazioni Pubbliche in un panorama industriale in rapida espansione. Una scienza nuova, che poteva dare, a professionisti adeguatamente formati, capacità di gestire ogni tipologia di relazione nel modo più adeguato e produttivo.

Nell’ottobre 1958, all’ “Industrial Fair di Teheran“, fiera internazionale a cui parteciparono trecento pionieristiche aziende italiane, venne insignito di un riconoscimento ufficiale da parte dello Scià di Persia, Reza Pahlavi, a titolo di ringraziamento per l’importante lavoro di mediazione e organizzazione svolto.

                       Teheran 1957: lo Scià di Persia in visita ufficiale, accompagnato dal dott. Cirri (di schiena nell’immagine).


Ancora oggi, il nostro studio continua a credere nell’importanza della consulenza e della formazione nell’ambito delle Relazioni Pubbliche d’Azienda. A livello di singoli professionisti o di team, nell’ambito dei più svariati ambiti del tessuto economico e sociale.

A sessant’anni da quella data, continuiamo a credere in quella filosofia e ad essa ispiriamo la nostra professione.

A mio Padre, dedico tutto quanto realizzato e quanto ancora saremo in grado di realizzare.

 

___________________________________

 

 

 

Studio Cirri è associato a FERPI (Federazione Relazioni Pubbliche Italiana).

FERPI è la Federazione Nazionale che rappresenta tutti i professionisti che esercitano la professione di Comunicatori e Consulenti in Relazioni Pubbliche.

L’appartenenza a FERPI, implica l’adesione allo Statuto, al Codice Internazionale dell’Etica ( Codice di Atene ) e al Codice di Comportamento Professionale. L’accettazione di queste normative, comporta un esercizio della propria professione in pieno accordo con i dettami da esse recepite. Il rigore etico, morale e personale che viene richiesto è, senza dubbio, il fondamento per l’esercizio deontologico della professione.

Un concetto, fondamentale e imprescindibile, viene chiesto a tutti i Soci Professionisti: la Reputation. Garantire un elevato standard, tramite la continua costruzione della propria reputazione, personale e professionale.

La rispondenza a questi selettivi e stringenti criteri è garanzia per ogni cliente, controparte, azienda o istituzione, del potersi avvalere di professionisti altamente qualificati e costantemente aggiornati.

Qualificati, per via dei requisiti richiesti per poter superare il colloquio di ammissione ed essere iscritti alla Federazione in veste di Socio Professionista. Requisiti di natura accademica, congiuntamente ad un comprovato  percorso professionale e di specializzazione, che attesti una provata esperienza professionale.

Aggiornati, a seguito del continuo percorso di verifica e aggiornamento professionale, tramite l’accreditamento di Crediti Formativi conseguiti con la partecipazione a conferenze, seminari e tavole rotonde a livello nazionale e internazionale.

Fondata negli anni ’70 a Milano, FERPI  rappresenta, da quasi cinquant’anni, gli esperti e i manager italiani delle Relazioni Pubbliche, sia sotto il profilo di esercizio della professione sia per ciò che concerne l’aspetto accademico e di insegnamento.