Consulenza strategica

 

Dovessimo rappresentare con un moderno “claim” questo settore della nostra attività professionale, ci affideremmo ad una semplice affermazione:

“Ascoltiamo la Vostra storia. Comunichiamo il Vostro futuro”.

Un ascolto basato su di un rapporto empatico, in grado farci entrare in sintonia,  dandoci la possibilità di condividere gli obiettivi, i progetti, ma anche la storia di ogni nostra controparte. Proprio così. La nostra storia.

Oggi così importante per comunicare a qualsiasi controparte le nostre radici, il nostro “come eravamo“, tributando quel fondamentale riconoscimento a chi ci ha preceduto, a chi ha creduto in un’idea e, con determinazione e perseveranza l’ha realizzata. Quale miglior rappresentazione di uno Storytelling fondato sulle nostre radici personali e professionali. Pensate alla meravigliosa storia di un grande personaggio dell’imprenditoria italiana: Giovanni Rana. Grande non solo come imprenditore, ma soprattutto come uomo. Il cui simbolo è un motorino rosso. Ancora oggi icona della sua storia, quando con quel motorino consegnava i prelibati tortellini che due signore producevano in uno scantinato. Tutto qui.

Lo studio offre consulenze mirate alle esigenze del cliente. In un panorama in cui ogni scelta professionale deve essere attentamente valutata, partendo dall’ascolto, individueremo gli obiettivi comunicativi che si intendono raggiungere e i mezzi più adatti per raggiungerli.

Il primo passo, un incontro per conoscenza reciproca. Passo tutt’altro che banale e scontato.

Siamo fermamente convinti dell’importanza di entrare reciprocamente in sintonia. Solo così è possibile comprendere appieno le diverse realtà professionali in cui il cliente si muove e, al tempo stesso, individuarne le esigenze primarie. Accompagnando questo rapporto nascente con un aspetto irrinunciabile: la reciproca fiducia.

L’individuazione degli obiettivi comunicativi e relazionali, ci consentirà di formulare un piano strategico che preveda gli strumenti e gli interventi più idonei per raggiungerli. Definendo un parametro fondamentale: a quale “target” di persone, clienti o consumatori ci si vuole rivolgere.

La consulenza offerta si concreta in differenti attività:

a. Affiancare i nostri clienti in incontri, riunioni, o negoziati di particolare difficoltà e importanza.Ogni aspetto comunicazionale e strategico deve essere studiato e messo in pratica secondo precisi canoni professionali. Canoni che, molto spesso, devono adeguarsi ad imprevisti che potrebbero, sempre più di sovente, minare i rapporti in essere e portare ad esiti negativi e indesiderati. Non di rado si verifica un’ipotesi che rischia di minare rapporti consolidati e in momentanea crisi. Con un esito che, in molte situazioni, non possiamo permetterci: il deterioramento della relazione.

b. Selezione del personale. Ambito in cui mettiamo al servizio delle nostre controparti la nostra esperienza nel gestire colloqui volti alla selezione di collaboratori da collocare in azienda, studi professionali o altri contesti lavorativi. Molti gli aspetti su cui si deve porre attenzione, in primis quelli caratteriali e psicologici. Oltre alle competenze trasversali, alle precedenti esperienze lavorative, al bagaglio accademico, vi è un’altra dote estremamente importante: l’Empatia. Una dote caratteriale in grado di costituire un valore aggiunto per il contesto professionale in cui si verrà collocati.

c. Crisis management. E’ un capitolo della consulenza manageriale di fondamentale importanza. Come affrontare una insorgente crisi, magari nata da uno o pochi post sui social?  Come gestirla, smorzandone i toni e motivazioni? Come impedire che vada a minare la nostra “reputazione” ? Solo interventi tempestivi, mirati e gestiti professionalmente possono scongiurare gravi o peggiori conseguenze per la propria “immaginenei confronti dei nostri stakeholder, in primis la nostra clientela. Interventi mirati, fondati su lealtà, correttezza e, non di rado, sulla sincera volontà di scusarsi, possono risolvere situazioni in grado di arrecare gravi danni alla propria futura attività professionale.

                _________________________________

Oggi, più che in passato, resta valida questa affermazione di Quintiliano:

Ogni luogo richiede una forma particolare e uno stile di eloquenza appropriato“.